Amore Mio

Non mi ricordo più

se qualche volta smettevamo di toccarci

per riposarci

te lo ricordi tu

io ti guardavo senza quasi aprire bocca

e se parlavo ripetevo solamente la stessa filastrocca

Amore mio, amore mio, amore mio, amore mio,

amore mio, amore mio, amore mio

mio amore, mio amore, mio amore, mio amore,

mio amore, mio amore

E non ricordo più

se mi dicevi qualche cosa di importante

perché io non capivo niente

sembravo solo deficiente, avevo:

problemi di pressione

lo sguardo da salmone

ed un sorriso idiota tipo "prima comunione"

sentivo odor di gigli

immaginavo i figli

non come adesso che ti parlo e tu sbadigli

Amore mio, amore mio, amore mio, amore mio,

amore mio, amore mio, amore mio, amore mio

mio amore, mio amore, mio amore, mio amore,

mio amore, mio amore, mio amore, mio amore

E che potevo fare

che dovevamo dire

che senso aveva domandarci come andrà a finire

meglio buttarsi, meglio accarezzarsi

perché con i discorsi è più difficile trovarsi

e dopo una, due, tre, quattro, cinque settimane

come piccoli navigli continuare a navigare

il mare è blu

e non c’è dubbio che sei tu

L’amore mio, amore mio, amore mio, amore mio,

amore mio, amore mio, amore mio

mio amore, mio amore, mio amore, mio amore,

mio amore, mio amore

E se non hai capito bene ricomincio

ma non puoi dire che non vado dritto al punto

faccio un riassunto: amore mio ti amo tanto

allora lo ripeto, così capisci quanto

amore mio, amore mio, amore mio mi rendo conto

sembro monotono, ma invece cambio

perché ogni volta ti amo in un modo diverso

ogni minuto, ogni secondo

Sono un vinile che si sta incantando

sono un buddista che ti sta gonghiando

sono una crema e allora sto impazzendo

sono un bambino e faccio giro-girotondo

Sono un vinile che si sta incantando

sono un buddista che ti sta gonghiando

sono una crema e allora sto impazzendo

sono un bambino e faccio giro-girotondo

Sono un vinile che si sta incantando

sono un buddista che ti sta gonghiando

sono una crema e allora sto impazzendo

sono un bambino e faccio giro-girotondo

Daniele Silvestri