VENTRUE: ok, gente, seduti. Suppongo vi stiate chiedendo perché vi abbia convocato tutti qui.
 
TOREADOR: Esattamente. Tra due ore ho un appuntamento a cui semplicemente NON POSSO mancare, e non vorrei arrivare in ritardo.
 
VENTRUE: Ok, ok. Ordine! Bene, non so a voi, ragazzi, ma la mia Progenie ha incominciato a farmi delle domande piuttosto… imbarazzanti, e io–
 
MALKAV: Beh, tu digli che quando Mammina e Papino si vogliono tanto bene–
 
VENTRUE: Zitto, Malkav. Ad ogni modo, loro vogliono sapere da dove veniamo, perché, come, e tutta la faccenda. Io penso che sia ora di trovare per loro una risposta.
 
[silenzio]
 
BRUJAH: Bene, che ci stai chiedendo di fare? NOI che cazzo ne sappiamo?
 
SAULOT: LINGUAGGIO!
 
BRUJAH: Scusa.
 
VENTRUE: E tu che ne dici, Ralph? Tu che hai sempre le mani in pasta dappertutto…
 
NOSFERATU: No, io… non mi chiamo più "Ralph." Da oggi in poi, voi mi chiamerete: "Nosferatu".
 
[silenzio]
 
RAVNOS: Non so, amico. Ralph ti si addice.
 
NOSFERATU: No! Io MI RIFIUTO di dover portare quel nome!
 
VENTRUE: Lascialo stare, Ravnos.
 
TOREADOR: In effetti, già che siamo in tema…
 
VENTRUE: E adesso che c’è?
 
TOREADOR: Io ho preso lo pseudonimo "Toreador."
 
[ancora silenzio]
 
HASSAM: Ma se non hai neanche mai VISTO un toro, lascia perdere l’idea di combatterli, Norman.
 
TOREADOR: LASCIAMI IN PACE!!!
 
RAVNOS: Stavo per dire che era… Oh, non fa niente.
 
VENTRUE: Allora, VOGLIAMO tornare alle cose importanti?
 
LASOMBRA: Io penso che, in effetti, "Nosferatu" suona fico, Ralph.
 
NOSFERATU: Ed è molto più facile da dire, quando uno non può ritrarre i canini.
 
VENTRUE: SIGNORI!
 
[silenzio]
 
VENTRUE: Ok, qualche idea?
 
TZIMISCE: Uh…
 
VENTRUE: Si, Tzimisce?
 
TZIMISCE: Si. Tu pensi possa essere malattia, forse?
 
SAULOT: Nnnnnnno… Non credo. Se lo fosse, lo avrei saputo già da tempo.
 
MALKAV: Ooo! Ooo! Ho avuto un’idea!
 
VENTRUE: [geme] Che cosa?
 
MALKAV: Ooo! Ooo! Noi siamo TUTTI… alieni! Già! Dal pianeta…Yuggoth!
 
BRUJAH: Malkav?
 
MALKAV: Si?
 
BRUJAH: Muori.
 
[silenzio]
 
MALKAV: Non è un VERO PECCATO che tu non abbia Dominazione?
 
BRUJAH: Ai VERI uomini NON SERVE la Dominazione!
 
[thud]
 
MALKAV: Ohhh!
 
RAVNOS: Ok, ci sono!
 
VENTRUE: Si?
 
RAVNOS: Loro non sono VERAMENTE vampiri, loro soltanto PENSANO di esserlo.
 
VENTRUE: Hmmm… non è male… ma allora quegli idioti penseranno di provare che sbagli, andando a prendere il sole.
 
LASOMBRA: E ALLORA? Stronchiamo gli idioti, meno problemi di sovrappopolamento, meno Progenie idiota che fa domande stupide.
 
TOREADOR: Lasombra, sei un pervertito.
 
LASOMBRA: Hey, sono forse io il custode di mio fratello?
 
TZIMISCE: Ha un punto di vista valido, amico mio.
 
TOREADOR: Creature disgustose. Humpf. [ridacchia]
 
SAULOT: Il custode di mio fratello… hey! Mi ricorda qualcosa! Conoscete quei tizi che portano quei buffi asciugamani avvolti sulla testa–
 
HASSAM: STA ATTENTO, tre-occhi.
 
SAULOT: Scusa. Comunque, loro hanno una vecchia storia di un tizio che uccide suo fratello e viene maledetto, vedete…
 
SUTEKH: Maledetto, dici? Ssssssi… mi piace!
 
NOSFERATU: Si, ma se glie lo dici TU, nessuno ci crederà.
 
TREMERE: Ci sono! Lo abbiamo fatto con un incantesimo!
 
[silenzio]
 
BRUJAH: E tu chi cazzo sei?
 
TREMERE: Oh. Tremere, Arrogante Intrigante Mago, al vostro servizio!
 
SAULOT: Accanna, tu non dovresti essere qui almeno fino al 1314 D.C. !
 
TREMERE: E allora? Io sono un Oracolo del Tempo. Io sarò quando lo vorrò.
 
VENTRUE: Un mortale, eh? Hey, Tremere!
 
TREMERE: Si?
 
VENTRUE: VA’ FUORI!
 
TREMERE: Certo.
 
[slam]
 
[attutito]
 
Dannazione. Devo imparare come si fa.
 
VENTRUE: Adesso, potremmo esserci con questa storia della "maledizione". Non abbiamo ancora sentito Ennoia, e ci farebbe comodo un’opinione femminile a
questo punto. Tu che ne pensi, Gangrel?
 
[silenzio]
 
VENTRUE: Ennoia?
 
[ancora silenzio]
 
VENTRUE: Qualcuno ha visto Ennoia?
 
RAVNOS: Ehm, in effetti, noi abbiamo avuto un piccolo disaccordo…
 
MALKAV: Awww, la mammina non ti vuole più?
 
RAVNOS: Sta’ zitto.
 
MALKAV: A lei piace FARLO con i cani?
 
[sbam]
 
RAVNOS: Grazie, Brujah.
 
BRUJAH: No problem, fratello.
 
VENTRUE: Ok, allora che c’entra questa storia della maledizione?
 
SAULOT: Beh, loro dicono che i primi due figli del primo uomo dovevano fare un sacrificio a Dio. Il primo fratello offrì piante e roba del genere, ed il secondo fratello
offrì il sangue degli animali.
 
TUTTI: Si! Perfetto! Suona grande! Fico!
 
SAULOT: E così il più vecchio – Caino, mi pare – uccise Abele, il più giovane, e fu maledetto da Dio per il primo omicidio.
 
HASSAM: Ragazzo intraprendente, questo Caino, ci piace.
 
SUTEKH: E cosssì, noi sssiamo disscesi tutti da un droghiere psssicopatico. E che ne dite, invece, ssse noi dissscendessssimo da quello ASSASSINATO?
Cosssicchè noi sssiamo i PRESSSCELTI di Dio, gli EREDI del POTERE DIVINO, gli–
 
MALKAV: Ma tu hai VERAMENTE il complesso da Dio, non è vero Sutekh? Parlami di tua madre. Ti chiudeva nella credenza da piccolo? O–
 
[sbam]
 
BRUJAH: Ultimo avviso, idiota.
 
VENTRUE: Sutekh, per favore, scendi da quella sedia.
 
TREMERE: In effetti mi piace quella cosa di "Maledetti da Dio".
 
VENTRUE: E TU come hai fatto ad entrare?
 
TREMERE: Corrispondenza. Ma non sapete proprio NIENTE? Hey, Saulot!
 
SAULOT: Si?
 
TREMERE: Mi è APPENA venuto in mente dove ti ho visto prima. Potrei scambiare due paroline con te qua fuori? Non ci vorranno più di cinque minuti. Promesso.
 
SAULOT: Certo. Sembri un tizio abbastanza simpatico.
 
[slam]
 
LASOMBRA: Mi chiedo cosa abbia in mente… comunque…
 
TOREADOR: Penso sia meglio il primo fratello. E’ una figura affascinante e regale che diligentemente sacrifica al Signore, ma è consumato dalla gelosia in un atto disperato – di cui più tardi si pente, naturalmente – ma TROPPO TARDI per evitare l’aspro giudizio di un dio CRUDELE, ed è CONDANNATO a vagare per la terra,  REIETTO tra glialtri uomini! Oh, l’orrore! Oh, l’UMANITA’! Oh, l’ANGOSCIA!
 
BRUJAH: Che è ‘sta "angoscia"?
 
SUTEKH: Oh, è una ssspecie di croce, ma con un’assssola in cima. I miei ragazzi le adorano.
 
BRUJAH: Oh. [pausa] Non ho capito…
 
TOREADOR: Filistei.
 
[urla dall’esterno]
 
TZIMISCE: Che diavolo era quello?
 
NOSFERATU: Sembrava Saulot. HEY! VOI RAGAZZI, SILENZIO LA’ FUORI!
 
[si apre la porta]
 
TREMERE: Oh, scusate, mmhh… Saulot dice di dirvi che, mmhh, lui… è dovuto andar via — davvero in fretta, come… mmhh, ma lui era DAVVERO contento,e, mmhh, lui era molto felice di aver potuto scambiare ancora due parole con voi ragazzi.
 
NOSFERATU: E’ una mia impressione, o sembra un po’ pallido?
 
VENTRUE: E chi se ne importa? Tornando alla faccenda della maledizione…
 
LASOMBRA: E così, noi siamo la sua diretta Progenie, e allora? Perché se così fosse, com’è che non sappiamo dov’è lui adesso?
 
MALKAV: Ehm, lui ci ha creato, poi è corso via. Davvero velocemente.
 
RAVNOS: No, no, no, lui ha fatto qualche ALTRO tizio prima, e poi LORO hanno creato NOI…
 
TOREADOR: E lui si pentì dell’ORRORE Che Aveva Rilasciato Su Tutta La Terra! E si nascose dalla vista di TUTTI!
 
MALKAV: E POI corse via davvero velocemente.
 
TOREADOR: Se proprio insisti.
 
VENTRUE: Ma come mai allora siamo così differenti?
 
TOREADOR: La Maledizione si Manifesta in Modi Misteriosi…
 
NOSFERATU: Grande! Facciamo che io ero il più affascinante uomo del mondo…
 
RAVNOS: Già, giusto.
 
LASOMBRA: E che io avevo un riflesso!
 
BRUJAH: Posso essere stato un filosofo?
 
RAVNOS: E facciamo che Toreador aveva buon gusto…
 
MALKAV: E che io ero matto!
 
[silenzio]
 
VENTRUE: Penso che su questi punti stiamo correndo troppo.
 
SUTEKH: Qualche idea migliore?
 
VENTRUE: Bene, mettiamolo ai voti, allora. Incantesimo?
 
TREMERE: Io.
 
VENTRUE: Siamo ad uno.
 
[silenzio]
 
VENTRUE: Okay, alieni dal pianeta Yuggoth?
 
MALKAV: Ventitrè.
 
VENTRUE: Le tue personalità multiple non contano, Malkav.
 
MALKAV: Awww …
 
VENTRUE: I Figli Prescelti da Dio? … Sutekh, Lasombra, Tzimisce. Qualcun’altro?
 
HASSAM: Si, io.
 
VENTRUE: Okay, siamo a quattro. Figli maledetti di un droghiere psicopatico?… Siamo a quattro, cinque con me.
 
[geme]
 
LASOMBRA: Dirottare il voto, tu, odioso burocrate!
 
VENTRUE: Se non ti sta bene, va’ e forma il TUO gruppo.
 
LASOMBRA: Mmhh… Può darsi che lo farò…
 
VENTRUE: Okay, allora, incarico tutti voi di divulgare queste informazioni alla vostra Progenie, ed io farò in modo che la MIA gente mandi appunti in triplice copia alla VOSTRA gente prima dell’inizio del prossimo anno fiscale. L’udienza è aggiornata!
 
[rumore di martello, borbottii e biascichii generali]
 
Qualcuno vuole qualcosa da bere?
 
MALKAV: Io penso che Tremere abbia già bevuto abbastanza.
AAAAAAAAAAAAAAAaaaaaaahhhh…
 
TZIMISCE: Perché lo hai tirato fuori di finestra, Brujah?
 
BRUJAH: Non lo so, Tzi, era una cosa che dovevo fare… [imbronciato] comunque nessuno mi capisce…
 
HASSAM: [sussurra] Hey, Tremere!
 
TREMERE: Che c’è?
 
HASSAM: Saulot — lo hai …, non è vero? Lo hai sniffato. Succhiato a morte.
 
TREMERE: Uhhh… si, l’ho fatto.
 
[silenzio]
 
HASSAM: E, di’ un po’, com’era?