Archive for ottobre, 2008


Bella

Bella, 
come nella pietra fresca 
della sorgente, l’acqua 
apre un ampio lampo di schiuma, 
così è il sorriso del tuo volto, 
bella. 

Bella, 
dalle fini mani e dai piedi sottili 
come un cavallino d’argento, 
che cammina, fiore del mondo, 
così ti vedo, 
bella. 

Bella, 
con un nido di rame intricato 
sulla testa, un nido 
color di miele cupo 
dove il mio cuore arde e riposa, 
bella. 

Bella, 
gli occhi non ti stanno nel volto, 
gli occhi non ti stanno nella terra. 
Vi son paesi, vi son fiumi 
nei tuoi occhi, 
la mia patria sta nei tuoi occhi, 
io cammino in mezzo ad essi, 
essi danno luce al mondo, 
dove io cammino, 
bella. 

Bella, 
i tuoi seni sono come due pani fatti 
di terra cereale e luna d’oro, 
bella. 

Bella, 
la tua cintura 
il mio braccio l’ha fatta come un fiume quando 
è passato mill’anni per il tuo dolce corpo, 
bella. 

 Bella, 
non v’è nulla come i tuoi fianchi; 
forse la terra possiede 
in qualche luogo occulto 
la curva e l’aroma del tuo corpo, 
forse in qualche luogo, 
bella. 

 
Bella, mia bella, 
la tua voce, la pelle, le tue unghie, 
bella, mia bella, 
il tuo essere, la luce, la tua ombra, 
bella, 
tutto è mio, bella, 
tutto è mio, mia, 
quando cammini o riposi, 
quando canti o dormi, 
quando soffri o sogni, 
sempre, 
quando sei vicina o lontana, 
sempre, 
sei mia, mia bella, 
sempre.

Pablo Neruda

Annunci

Il mistero si annuncia

Ogni coppia d’innamorati cerca il cielo della propria felicità.
E le parole eterne rinnovano il miracolo di ogni cuore.
Mi piaci. E il mistero si annuncia.
Ti voglio bene. E il mistero si illumina.
Ti amo. E il mistero si accende.
Sei la mia vita. E il mistero si compie.

Nino Salvaneschi

Kahlil Gibran

La notte è silenziosa, e nel suo silenzio si nascondono i sogni. 

Appuntamento da Sogno

Si che sono il ragazzo della porta accanto, se ti capita di vivere in un quartiere di disadattati

The Beach

Sei un tantino stranetto Richard, ad alcune ragazze piacciono gli uomini così ma non al genere di ragazze con le quali vuoi stare tu

King For A Day

There’s no way
I’m coming back to you
I’ve just stopped to say
That everything we did is through
You tried to undermine
The better ranges of my nature
But soon you’re going to find
You should have started talking straighter
Now don’t you worry
I won’t put you down
I’m in no hurry, babe
To see you go to ground

Because it’s true what they say
You know it’s true what they say
You’re only king for a day
I guess you’re happy that way

Well there’s no hope
For peace and reconciliation
You’re quick to play your hand
But what you haven’t learnt is patience
So look before you leap
To tell the world your coloured story
It’s clear your talk is cheap
You’d do anything to get your glory
So spread your wings and fly
There is no doubt
You’re so sorry inside you’ve got something to shout about

Because it’s true what they say
You know it’s true what they say
You’re only king for a day
I guess you’re happy that way

And there’s no love
Ever to be lost between us
I guess this is because
The damage that you’ve done is so grievous
So I hang my head
To dwell on what it might have been
But what you left instead
Is pieces of a broken dream
Now don’t you worry
I won’t put you down
I’m in no hurry babe
To see you go to ground

Because it’s true what they say
You know it’s true what they say
You’re only king for a day
I guess you’re happy that way

So spread your wings and fly
There is no doubt
You’re so sorry inside you’ve got something to
something to shout about

Because it’s true what they say
You know it’s true what they say
You’re only king for a day
I guess you’re happy that way

Don’t you see that you’re only king for a day
You must believe that. 

Traduzione

Re per un giorno

In nessun modo
torerò indietro da te
ho appena finito di dire
che tutto quello che abbiamo fatto è finito
hai tentato di minare
i migliori sentimenti della mia natura
ma presto scoprirai
avresti dovuto cominciare a parlare chiaramente
ora non ti preoccupare
non ti umilierò
non ho fretta, caro
di vederti cadere a terra

perché è vero quello che dicono
sai che è vero quello che dicono
sei solo re per un giorno
credo tu sia felice così

non c’è speranza
per pace e riconciliazione
sei veloce a suonare con la tua mano
ma quello che non hai imparato è la pazienza
quindi rifletti prima di agire
per dire al mondo la tua storia colorita
è chiaro che il tuo parlare è di poco conto
faresti qualsiasi cosa per avere la tua gloria
quindi allarga le tue ali e vola
non c’è nessun dubbio
sei così dispiaciuto dentro, hai qualcosa di cui sparlare

perché è vero quello che dicono
sai che è vero quello che dicono
sei solo re per un giorno
credo tu sia felice così

e non c’è amore
mai da perdere fra di noi
credo sia perché
il danno che hai fatto è così grave
quindi chino la testa
nel pensare quello che sarebbe potuto essere
ma quello che hai lasciato invece
sono pezzi di un sogno infranto
ora non ti preoccupare
non ti umilierò
non ho fretta, caro
di vederti cadere a terra

perché è vero quello che dicono
sai che è vero quello che dicono
sei solo re per un giorno
credo tu sia felice così

quindi allarga le tue ali e vola
non c’è nessun dubbio
sei così dispiaciuto dentro, hai qualcosa
qualcosa di cui sparlare

perché è vero quello che dicono
sai che è vero quello che dicono
sei solo re per un giorno
credo tu sia felice così

non capisci che sei solo re per un giorno
ci devi credere.  

Jamiroquai

Qui

Piove sulle spiagge di Marzo
E tu non sei qui.
Ti penso sorridente in macchina
In una città d’Italia
Di certo non qui.
Qui tu non ci sei.
Giorni più lunghi e campi da calcio
E tu non sei qui.
Macchine veloci, a cena, illuminate
E tu non sei qui.
Qui tu non ci sei.
Cappotti, pozzanghere e televisioni
Baci, abbracci rari e canzoni.
Sei qui, meglio così.
Meglio lontani e felici che fingerci amici.
Meglio così.
Semi freddo sulle foglie d’autunno e non so perché.
Sento lo scrosciare della tua vita
Che si avvicina e non so perché,
I miei pensieri sono attratti da te.
Posa ceneri, insegne e velluto di poltrone
Baci, abbracci rari e stazioni.
Sei qui, meglio così.
Meglio lontani e felici che fingerci amici.
Meglio così.

Francesco Cerasi