Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Bertold Brecht

per amore di completezza Brecht ha rimaneggiato una poesia
precedente che riporto qui sotto anche se mi piace di più la versione
Brechtiana

Quando i nazisti presero i comunisti,
io non dissi nulla
perché non ero comunista.

Quando rinchiusero i socialdemocratici
io non dissi nulla
perché non ero socialdemocratico.

Quando presero i sindacalisti,
io non dissi nulla
perché non ero sindacalista.

Poi presero gli ebrei,
e io non dissi nulla
perché non ero ebreo.

Poi vennero a prendere me.
E non era rimasto più nessuno che potesse dire qualcosa

Martin Niemöller