Cuncè, che brutto suonno che mi sò fatto stanotte. Mi sono sognato che lavoravo

Eduardo De Filippo