Voglio essere considerato un poeta jazz che suona un lungo blues in una jam session d’una domenica pomeriggio.